GDPR: Obiettivo Ambiente offre un nuovo servizio – DPO Certificato

Avete la necessità di avere un DPO nella vostra azienda?

Vi siete adeguati alle nuove normative del GDPR?

Da oggi Obiettivo Ambiente vi può offrire un servizio di DPO certificato
AICQ SICEV.

Il data Protection Officer (DPO) è una figura introdotta dal Regolamento generale sulla protezione dei dati 2016/679 | GDPR, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale europea L. 119 il 4 maggio ’16.

https://eur-lex.europa.eu/homepage.html

Cosa deve fare il DPO ?

 

L’art. 39 del Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali elenca i principali compiti del DPO (Responsabile della protezione dei dati):

 

1. Il responsabile della protezione dei dati DPOè incaricato almeno dei seguenti compiti:

 

a) informare e fornire consulenza al Titolare del trattamento o al Responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal presente regolamento nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;

 

b) sorvegliare l’osservanza del presente regolamento, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;

 

c) fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’articolo 35;

 

d) cooperare con l’autorità di controllo; e

 

e) fungere da punto di contatto per l’autorità di controllo per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’articolo 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione.

 

2. Nell’eseguire i propri compiti il responsabile della protezione dei dati considera debitamente i rischi inerenti al trattamento, tenuto conto della natura, dell’ambito di applicazione, del contesto e delle finalità del medesimo.

Stefano Guzzon - Data Protection Officer (DPO) Formatore in Privacy e Sicurezza

FONDIMPRESA – COMPETITIVITÀ AZIENDALE

FONDIMPRESA AVVISO N. 4 /2017 – COMPETITIVITÀ
________________________________________

Si è aperto il secondo sportello dell’Avviso 4/2017 “Competitività” mediante il quale Fondimpresa finanzierà i Piani formativi gratuiti rivolti a lavoratori occupati delle aziende iscritte al Fondo.

LE TEMATICHE DELL’AVVISO 4/2017 sono incentrate sulla competitività aziendale pertanto, nello specifico, verranno inseriti nei progetti i seguenti macro interventi formativi:

  • qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti;
  • innovazione dell’organizzazione;
  • digitalizzazione dei processi aziendali;
  • commercio elettronico;
  • contratti di rete;
  • internazionalizzazione.

Bando ISI INAIL

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO DEL 65% PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI

Con il BANDO ISI 2017, INAIL mette a disposizione per le aziende, contributi a fondo perduto per incentivare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Obiettivo ambiente fornisce informazioni ed assistenza al finanziamento.

Contattaci per una maggiore produttività in sicurezza!

Scarica l’INFORMATIVA

Seminario RSPP – ASPP

Obiettivo Ambiente è lieta di invitarvi al seminario di aggiornamento sulle problematiche della prevenzione e protezione sui luoghi di lavoro.

Si svolgerà venerdì 22 Giugno 2018, con relatore l’ispettore S.P.I.S.A.L. Dott. Vianello Liviano in merito all’attuale situazione e proposte normative in relazione a:

  • Divieto di assunzione di alcolici al lavoro: la valutazione del rischio e le azioni di verifica
  • Sorveglianza sanitaria e idoneità al lavoro in relazione a dipendenza da alcolici e da sostanze stupefacenti
  • Il ruolo del medico competente, RSPP e delle altre figure aziendali
  • Come si articola la visita ispettiva dello SPISAL

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Evento Privacy: Consigli pratici per aziende e installatori

 

Evento Privacy: Consigli pratici per aziende e installatori

 

PRIVACY E VIDEOSORVEGLIANZA alla luce nel nuovo regolamento europeo 679/16

Giovedi 27 Settembre 2018

 

L’evento è gratuito – Posti ad esaurimento, iscriviti al link
http://bit.ly/Iscrizione-evento-27-10-18 entro e non oltre il 15 Settembre 2018 per assicurarti la tua prenotazione.

Saranno trattati i seguenti temi:

  • Dati personali e attività commerciali, introduzione alla normativa privacy e videosorveglianza
  • Finalità, condizioni generali e principi fondamentali per l’installazione di un impianto di videosorveglianza
  • Indicazioni pratiche: l’autorizzazione alla videosorveglianza negli ambienti di lavoro
  • Il periodo di conservazione delle registrazioni
  • Informativa e cartellonistica videosorveglianza
  • Ambiti particolari della videosorveglianza (negozi, ambienti pubblici, ecc.)
  • Indicazioni pratiche: le misure di sicurezza e gli adempimenti previsti
  • Le sanzioni e le responsabilità

 

DOCENTE

Dott. Guzzon Stefano

Data Protection Officer
Formatore in Privacy e Sicurezza

BANDO ISI INAIL 2017

BANDO ISI INAIL 2017

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO DEL 65%

PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI

Con il BANDO ISI 2017, INAIL mette a disposizione per le aziende, contributi a fondo perduto per incentivare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

BENEFICIARI

 Con il nuovo bando Isi, ottava edizione, si allarga la platea dei destinatari degli incentivi. Oltre alle Imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, infatti,  in questa edizione 2017, potranno aderire sia le micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, sia gli enti del terzo settore, anche non iscritte al registro delle imprese ma censite negli albi e registri nazionali, regionali e delle Province autonome.


PROGETTI AMMISSIBILI

  • Progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (art.30 del D.Lgs. 81/08 valido come modello ex 231/01; Certificazione OHSAS 18001; Linee Guida UNI INAIL)
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività


AMMONTARE DEL FINANZIAMENTO

 Il finanziamento, in conto capitale, corrisponde al 65% delle spese ammissibili al netto dell’IVA, fino ad un massimo erogabile pari a 130.000,00 Euro ed un minimo pari a 5.000,00 Euro.

Per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale alle imprese fino a 50 dipendenti non è fissato alcun limite minimo di finanziamento.

I contributi saranno assegnati fino ad esaurimento risorse, secondo l’ordine cronologico di arrivo.


SCADENZA

Dal 19 aprile al 31 giugno 2018  le aziende potranno segnalare all’INAIL il proprio progetto.

Se le caratteristiche del progetto risulteranno in linea con quelle richieste dal bando, sarà possibile partecipare alla fase successiva di invio telematico della domanda.

Obiettivo Ambiente fornisce informazioni ed assistenza al finanziamento.

 Contattaci per una maggiore produttività in sicurezza: 

Tel: 049/628475
Mail: segreteria@obiettivoambiente.com

 

METALMECCANICI: 24 ORE DI FORMAZIONE

Cos’è?

Dal 1° gennaio 2017 le aziende del settore metalmeccanico (industria) dovranno coinvolgere i lavoratori a tempo indeterminato in almeno un percorso di formazione di 24 ore pro – capite da realizzare nel triennio successivo (entro il 2019). Formazione che diventa un diritto, quantificato in 300 euro per ogni lavoratore.

Cosa prevede?

Con l’entrata in vigore del rinnovo del CCNL dei metalmeccanici, si intende promuovere una serie di percorsi di formazione che permettano alle aziende di adempiere tempestivamente alle indicazioni del nuovo contratto collettivo, finalizzati all’aggiornamento, perfezionamento e sviluppo delle conoscenze e competenze:

  • TRASVERSALI (disciplina del rapporto di lavoro; organizzazione aziendale; disciplina delle pari opportunità; relazioni interpersonali e comunicazione in ambito lavorativo)
  • LINGUISTICHE (inglese base; inglese avanzato; inglese commerciale elementary; inglese commerciale intermediate)
  • DIGITALI (Excel foglio di calcolo; Excel per la gestione del budget; Word – elaborazione testo; Powerpoint – creazione di presentazioni; Database e sistemi di archiviazione)
  • TECNICHE o GESTIONALI (introduzione di nuovi macchinari in azienda; riorganizzazioni aziendali che necessitino la trasmissione di specifiche conoscenze; miglioramento degli standard di qualità; potenziamento dei processi aziendali.)

 

Come funziona?

Nella fase di prima applicazione le aziende hanno tempo per programmare le attività formative per i dipendenti in forza fino al 31 dicembre 2018 e svolgere i percorsi formativi entro il 31 dicembre 2019. Le iniziative formative possono essere organizzate e gestite direttamente dall’azienda.
Qualora l’azienda preveda di coinvolgere i lavoratori in iniziative formative da svolgere nel corso del 2019, è opportuno che ne dia comunicazione agli interessati entro il 31 dicembre 2018 ai fini dell’esercizio individuale del diritto alla formazione. Nel pianificare le attività formative, l’azienda può adottare una o più modalità di erogazione prendendo a riferimento quelle attualmente consentite da Fondimpresa: aula, corsi interni o esterni all’azienda; autoapprendimento con FAD; partecipazione a convegni-seminari workshop interni o esterni all’azienda; coaching; action learning; affiancamento; training on the job.
Le 24 ore di formazione per ciascun lavoratore possono essere anche frazionate in misura oraria in coerenza con le esigenze tecnico-produttive ed organizzative delle aree o uffici.

Le aziende interessate a ricevere informazioni e chiarimenti in merito o ad organizzare un incontro informativo con un nostro consulente potranno compilare la scheda sottostante e inviarla via mail all’indirizzo: finanziamenti@obiettivoambiente.com

 

L’ufficio bandi e Finanziamenti di Obiettivo Ambiente è a disposizione per eventuali chiarimenti:

Dott.ssa Monica Musumeci / Dott. Stefano Bumbaca tel. 049/628475

Voucher per la digitalizzazione delle PMI

Cos’è?

È una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Cosa finanzia?

Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Come funziona?

Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile nella sezione «incentivi impresa» del sito Ministero dello Sviluppo Economico, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del  9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle impresE

Importante

Gli acquisti dovranno essere effettuati solamente dopo aver prenotato il Voucher.

Non potrà essere richiesto più di un Voucher per impresa e l’importo massimo del voucher non potrà superare i 10 mila euro , nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Obiettivo Ambiente si rende disponibili a supportare le imprese interessate nella pratica di richiesta del Voucher.

Le aziende interessate ad aderire al bando o a ricevere informazioni e chiarimenti in merito potranno compilare la scheda sottostante e inviarla via mail entro il giorno 15/12/2017 al’indirizzo: finanziamenti@obiettivoambiente.com

 

L’ufficio bandi e Finanziamenti di Obiettivo Ambiente è a disposizione per eventuali chiarimenti:

Dott.ssa Monica Musumeci / Dott. Stefano Bumbaca tel. 049/628475

 

FORMAZIENDA

Nuove opportunità Formative gratuite per le micro e piccole imprese.

Obiettivo Ambiente, grazie all’accordo siglato con Integrazione Lavoro, parte sociale del fondo interprofessionale di Formazienda, offre opportunità formative completamente gratuite, alle micro e piccole aziende.
Le aziende interessate a partecipare a corsi di formazione per l’aggiornamento continuo e l’adeguamento delle competenze professionali, possono aderire in forma completamente gratuita, a Formazienda, Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua (riconosciuto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali).
Per formalizzare l’iscrizione al fondo è necessario dare comunicazione al proprio consulente del lavoro o allo studio paghe, che procederà con l’adesione, tramite apposito modulo, direttamente sul portale dell’Inps.
Lo staff di Obiettivo Ambiente è disponibile a supportare le aziende nella pratica di adesione al Fondo.
Ad iscrizione completata, l’azienda potrà contattarci ed avere maggiori informazioni sulle possibilità in corso o comunicarci la propria esigenza formativa su qualsiasi Area Tematica.
I corsi verranno svolto principalmente presso le aule formative di Obiettivo Ambiente.

L’ufficio Formazione e Finanziamenti di Obiettivo Ambiente è a disposizione per informazioni e ulteriori chiarimenti in merito:
Dott.ssa Monica Musumeci / Dott. Stefano Bumbaca:Tel. 049.628475. mail: finanziamenti@obiettivoambiente.com