Incarichi RSPP/ASPP

RICHIEDI CONSULENZA

I Datori di Lavoro trovano sempre più difficoltà ad adempiere ai propri obblighi e si avvalgono di professionisti preparati a supportarlo nelle materie della salute e sicurezz. Secondo quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 l’incarico di RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) può essere affidato sia ad un soggetto interno all’organizzazione, sia ad un professionista abilitato esterno.

Nelle piccole e medie Imprese l’impiego saltuario ma continuativo di una  “persona esterna” incaricata come RSPP è in grado di fornire un valore aggiunto è fondamentale all’organizzazione. La persona individuata dal datore di lavoro come RSPP ( nel caso di aziende con meno di 30 dipendenti lo stesso datore di lavoro può rivestire tale incarico) deve ovviamente aver seguito un percorso di formazione e di aggiornamenti adeguato.

L’RSPP è il responsabile e coordinatore del servizio di prevenzione e protezione dai rischi di salute e sicurezza sul lavoro. L’art. 33 del D. Lgs. n. 81 del 2008 definisce i compiti. Il servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali provvede:

  • all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale
  • ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all’articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo di tali misure
  • ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali
  • a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori
  • a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica;
error: Il contenuto è protetto!

Rimani aggiornato sui nuovi corsi in programma

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Ambiente