Piano di Transizione 5.0

RICHIEDI CONSULENZA

La transizione digitale 5.0 è una fase avanzata della trasformazione digitale delle imprese, caratterizzata dall’integrazione e dall’interconnessione di tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale, l’Internet of Things, il cloud computing e la robotica. Questa fase si concentra sull’ottimizzazione dei processi aziendali attraverso l’uso efficiente di dati e tecnologie, con l’aggiunta, rispetto alle tecnologie 4.0, di un progetto di innovazione che consegua una riduzione dei consumi energetici.

Il nuovo credito d’imposta 5.0

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge che introduce la nuova agevolazione per il piano Transizione 5.0, che prevede un credito d’imposta fino al 45% per le aziende che investono nella doppia transizione ecologica e digitale.

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta di aliquota variabile, a seconda della riduzione dei consumi ottenuti, e viene calcolato a scaglioni considerando il singolo anno di investimento (come per il credito di imposta 4.0).

Oltre ai requisiti del piano di transizione 4.0, per ottenere il beneficio 5.0 è vincolante che le imprese, nell’ambito di un progetto di innovazione, raggiungano in alternativa:

  • Almeno il 3% di efficientamento energetico (relativamente alla struttura produttiva)
  • Almeno il 5% di riduzione dei consumi energetici (relativamente ai processi interessati dall’investimento)

Beneficiari

Tutte le imprese, di qualsiasi settore e dimensione, con sede nel territorio italiano, possono accedere al credito d’imposta, purché siano in regola con le normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro applicabili a ciascun settore, e all’adempimento dei contributi assistenziali a favore dei lavoratori.

Investimenti e spese ammesse

Sono agevolabili gli investimenti effettuati negli anni 2024 e 2025 nell’ambito di progetti di innovazione da cui consegua una riduzione dei consumi. 

In particolare:

Beni materiali e immateriali nuovi, strumentali all’esercizio d’impresa, che soddisfino tutti i requisiti del piano 4.0 ma che in aggiunta conseguano una riduzione dei consumi energetici. Per esempio, sono agevolabili impianti, macchinari o software tecnologicamente avanzati, pannelli fotovoltaici, impianti eolici o idroelettrici. 

Sono inoltre agevolabili le spese relative a:

  • Formazione del personale finalizzata all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la transizione digitale ed energetica dei processi produttivi, nei limiti del 10% degli investimenti effettuati e sino ad un massimo di 300 mila euro.

Va specificato che le spese di formazione possono essere inserite solo se l’investimento prevede l’acquisto di un bene strumentale finalizzata all’efficientamento energetico.

Le spese ammissibili possono riguardare:

  • le ore dei formatori 
  • le spese di viaggio dei formatori stessi e dei partecipanti,
  • i costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione
  • le spese del personale relative ai partecipanti alla formazione.

Come si usufruisce dell’incentivo?

  • Il credito è utilizzabile esclusivamente in compensazione con F24 in un’unica rata entro il 31/12/2025.
  • L’ammontare, non ancora utilizzato al 31/12/2025, sarà compensabile in 5 rate annuali di pari importo.
  • Il credito concesso è disponibile dopo 5 giorni dalla trasmissione da parte del GSE all’Agenzia delle Entrate, dell’elenco delle imprese ammesse all’agevolazione.

Cosa serve?

Il riconoscimento del contributo è subordinato alla presentazione delle seguenti Certificazioni: 

  1. Certificazione dei consumi (ex ante e ex post-intervento), rilasciate da un valutatore indipendente
  2. Certificazione requisiti 4.0, nel rispetto del piano di transizione industriale 4.0
  3. Certificazione delle spese ammissibili, rilasciata da un soggetto incaricato della revisione legale dei conti

Il team formato da Obiettivo Ambiente, specializzati in consulenza e formazione per la sicurezza sul lavoro (sicurezza macchinari) e  Atroos, società specializzata nello sviluppo di progetti innovativi secondo la transizione digitale ed ecologica, sapranno guidarti attraverso tutto l’iter necessario per l’ottenimento del credito d’imposta 5.0 in ottemperanza alla normativa vigente.

Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt